Home > Come combattere la ludopatia

Come combattere la ludopatia

Come combattere la ludopatia

I soggetti affetti da questo disturbo infatti non possono fare a meno di assecondarlo nonostante siano ben consapevoli del male che fanno a loro stessi ed ai loro cari. Niente di più sbagliato. I partner dei giocatori con problemi spesso li spingono a giocare. Nonostante questa soluzione sembri la più veloce, non è di certo la migliore. Trovare aiuto nella famiglia e negli amici è un ottimo punto per iniziare a guarire da questo male, ascoltandoli ed evitando di rinchiudersi in guscio di indifferenza, ma soprattutto analizzando con occhio oggettivo e freddo gli effetti che il gioco comporta sulla propria vita.

È quindi fondamentale spendere del tempo nella ricerca di queste nuove abitudini, in modo da fortificare se stessi e migliorare la qualità generale della propria vita. Ogni giocatore comunque resta un caso unico e di fatto necessita di un programma di recupero personalizzato che gli consenta di utilizzare al massimo le proprie risorse e di superare quindi il difficile ostacolo. Il primo passo da compiere come detto più volte, resta sempre e comunque quello di ammettere di avere un problema e di cercare aiuto anche nelle persone vicine senza alcun timore e senza la paura di dover ritornare su decisioni prese o su rapporti che si credevano ormai definitivamente corrosi, e trovando la forza nel pensiero decisamente confortante che già altri prima hanno combattuto questo male e che già altri lo hanno sconfitto.

Scrivi a don Guido. Il blog del direttore. Don Antonio Rizzolo. Ti segnaliamo. Le nostre offerte. Le iniziative di Famiglia Cristiana. Le iniziative San Paolo. Discussioni in corso. Smartphone tra i banchi: Previous Falsi amici: Next Psicologia e Social Network: Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie vedi cookie policy. Ok Leggi di più. Dipendenza da Gioco. Home Dipendenze 3 passi importanti per curare la ludopatia La ludopatia aumenta i casi di separazione familiare. La ludopatia aumenta i casi di separazione familiare. Nessun commento ancora.

Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Home Gioco d'azzardo patologico Come affrontare il gioco d'azzardo patologico. Il caregiver e lo stress assistenziale I carichi assistenziali del caregiver Le risorse del caregiver Il decalogo del caregiver. Disturbi depressivi. Disturbo bipolare e disturbi correlati. Disturbi d'ansia. Disturbi ossessivi compulsivi e disturbi correlati. Disturbo di dismorfismo corporeo.

Come affrontare il gioco d'azzardo patologico

La ludopatia è percepita come una dipendenza 'recente', ma in realtà si tratta di un problema molto antico, perché la dipendenza da gioco ha interessato nel. Lo Stato, però, bisogna essere sinceri, è una sorta di Giano bifronte: perché da un lato riconosce la ludopatia come una grave malattia mentre. Nota come gioco d'azzardo compulsivo, la dipendenza da gioco d'azzardo più efficaci per combattere simili stati d'animo, come ad esempio. La ludopatia o azzardopatia è una patologia che su 23 milioni di giocatori in Italia , di cui 67% uomini e 33% donne -, colpisce quasi l'1% del. «Non si tratta solo di procurarsi un “male” sociale, come rovinare rapporti interpersonali e relazioni familiari, o un male economico, svuotando il. Ludopatia, nuove scoperte per combattere la dipendenza dal gioco di sostanze chimiche (come può essere ad esempio per le droghe). La ludopatia è a tutti gli effetti una malattia psichiatrica che può e deve essere trattata. Intervenire fin dai primi segnali di problematicità connessa al gioco.

Toplists