Home > Best online casino canada reddit

Best online casino canada reddit

Best online casino canada reddit

Ma quale catastrofe? Se si fosse tutti normoacculturati, gente come Salvini o Di Maio forse continuava a restare dove era Oserei dire e grazie al cazzo. Che sia giusto o sbagliato poco importa, la gente lo fa perché è quello che trapela dalla situazione attuale. Come qualcuno già sa sono un docente universitario, leggendo i vari commenti ho letto molte cose interessanti ma volevo dire anche io la mia. Come già detto da altri c'è la tendenza ad andare all'università in massa, alla leggera. Il problema nasce sicuramente dalla chiusura in massa dei professionali, dei tecnici penso ai geometri, ho diversi amici che lavorano come geometri e mi raccontano che dopo almeno un centinaio di anni di esistenza il corso sta venendo smantellato in gran parte d'Italia che favoriscono una migrazione in massa verso i licei.

Ed è qui che accadono le tragedie, ragazzi costretti a frequentare l'università solo perché il loro diploma "non vale nulla", a volte mancano addirittura conoscenze di base che uno da per scontato, altre addirittura si deve richiamare qualcuno perché fa cagnara all'università, si penalizzando i pochi veramente interessati. É una situazione veramente critica penalizzata ancora dallo stato Italiano che continua a fregarsene dell'istruzione. Poi non entro nel discorso dei finanziamenti ai dipartimenti perché se no ci si incazza molto, personalmente trovo imbarazzante che letteratura riceva più finanziamenti di Fisica, chimica o altre discipline scientifiche tra cui la mia; che ritengo più importanti a livello economico o strategico per lo Stato.

Molti studenti che ho conosciuto veramente bravi ora lavorano all'estero, sono felici e guadagnano bene usando le conoscenze acquisite all' università. Io sono profondamente rammaricato che una persona debba scappare in uno stato estero per fare il lavoro per cui ha studiato o essere pagato dignitosamente. E infatti poi ci ritroviamo con politici no vax, complottisti, neo comunisti legalizzati, neo fascisti legalizzati e chi più ne ha più ne metta. Menzione d'onore per la classe giornalistica italiana che anche lei ultimamente sta dando del suo peggio. Mi sa che letteratura prende quei finanziamenti perché c'è gente che ha bisogno di ripassare storia e giurisprudenza.

Io aspetto i commenti della fazione "studia quello che ti piace. L'istituto per Geometri è già stato smantellato se ben ricordo sono diplomato come Geometra , ora è un istituto tecnico o qualcosa di simile che non dà nessuno sbocco diretto. La fortuna del mio istituto era la forza delle aziende locali, collegio dei Geometri, architetti ed ingegneri edili che finanziavano l'istituto permettendo di avere un ottimo laboratorio di chimica, pc che potevano far girare AutoCAD e stage lavorativi presso aziende o nei comuni, plotter e la strumentazione per topografia. Dopo neanche un mese dal diploma , ricevevo parecchie chiamate di lavoro pagato fin da subito e bene per la posizione.

Poi non entro nel discorso dei finanziamenti ai dipartimenti perché se no ci si incazza molto, personalmente trovo imbarazzante che letteratura riceva più finanziamenti di Fisica, chimica o altre discipline scientifiche tra cui la mia. Mm source? Scusa ma mi sembra abbastanza strano. Intendi ripartizione dei fondi interni al tuo ateneo o in assoluto a livello nazionale?

Parlo del mio ateneo. Perché i fondi vengono ripartiti in base al numero studenti e all'appetibilità del dipartimento. Non é una ripartizione solo per numero studenti ma anche sulla previsione della futura tendenza delle iscrizioni. La tendenza Italiana poi é sempre quella di considerare le discipline umanistiche più importanti della formazione scientifica. Persino il liceo scientifico che dovrebbe privilegiare la formazione scientifica non è esente da questa tendenza.

La laurea e stata vista per troppo tempo come punto di arrivo, da raggiungere a tutti i costi anche contro le inclinazioni e le possibilità della persona. E poi? E da li ti trovi con Regioni con un Avvocato ogni abitanti, o in piena emergenza con i medici, che a breve saranno talmente pochi da doverli importare chissà da dove. Guarda che "le aziende" non possono indirizzare la formazione degli studenti: In Italia il tessuto aziendale è di bassissimo livello, quasi sempre limitato, vecchissimo e in difficoltà economiche.

Soprattutto alle aziende non gliene frega niente di formare un lavoratore, lo vogliono giovane e già con esperienza. Come fai a dire che è troppo qualificato se poi viene formato da un diplomato, anche con esperienza? I problemi possono essere molteplici: Io non ho detto che la nostra università fa cagare. Ho detto che il sistema è da riformare nella sua interezza.

Ci sono una caterva di laureati che per pura necessità fa un lavoro impiegatizio dove al massimo serve il diploma. Io neanche ho detto che fa cagare, ho detto che potrebbe essere un problema di qualità. Non è detto che per fare un lavoro da impiegato sia sufficiente il diploma, perché oggi impiegato vuol dire tutto e niente. E siccome sono un cagacazzi pesante, se si presentasse da me un laureato e mi dicesse ancora "laurea specialistica" e non "laurea magistrale" lo metterei a fare il lavoro per cui è sufficiente il diploma perché dimostra ai miei occhi che non sa neanche lui sa cosa ha fatto negli anni precedenti.

Mi spiego. Studiare, oggettivamente, non è per tutti. Ci sono un sacco di persone che non hanno alcun interesse a stare sui libri, e si accontentano benissimo di un lavoro che non richiede competenze specifiche. Credete che sia giusto che tutte queste persone siano obbligate a studiare la Divina Commedia? O a risolvere uno studio di funzione? Io sinceramente credo che la scuola pubblica dovrebbe fornire a tutti un'educazione solida di base.

Quello che di fatto succede, è che si tenta di inculcare a forza l'intera letteratura italiana nella testa di chi non ha mai letto fino alla fine neanche un libro di Fabio Volo. È ovvio che poi i ragazzi odiano la scuola. Ed è anche ovvio che il livello dell'istruzione pubblica si abbassa anche per chi voglia di studiare ne avrebbe. Poi probabilmente sto dicendo cazzate, e qualche redditor più informato in materia mi spiegherà il perché.

I lavori a basso valore aggiunto tenderanno a sparire a lungo termine. Le persone che non hanno voglia di stare sui libri devono in qualche modo essere educate meglio: Qui si apre tutta una discussione sull'incrementare l'engagement dello studente. C'è poi un discorso su persone che non riescono a stare sui libri perché sono sotto a un certo livello di intelligenza, e quelle vanno aiutate per trovargli un posto che nella società del prossimo futuro non potrà che essere umile sempre che ci sia. La soluzione del capitalismo a questa problematica è il UBI Universal Basic Income , in modo da mantenere anche queste persone come consumatori.

Potresti pensare che le persone che non ce la faranno siano poche, mase vai a guardarti la distribuzione degli IQ, segue come tante altre cose in natura la distribuzione standard la famosa distribuzione a campana. Le persone sotto a 80Q di fatto non hanno la materia prima che gli serve per partecipare già nella società attuale, con l'automatizzazione dei lavori ripetitivi la soglia tenderà a crescere. L'idea, estremamente diffusa, che anche un benzinaio sia obbligato a dover conoscere Ungaretti perché è "cultura generale" mi sembra estremamente controproducente.

Se non insegnassimo le basi della cultura generale a queste persone ci ritroveremmo con un elite culturale che ha studiato che è talmente tanto superiore in quanto a conoscenze rispetto ai benzinai, che i due non si potrebbero più parlare, sarebbe scontro sociale, torneremmo a e passa anni fa quando gli operai analfabeti venivano visti come feccia dalle fasce alte della società.. Allora secondo me bisogna fare un'importante distinzione tra "cultura generale" e "educazione civica".

L'educazione civica deve assolutamente essere compresa nell'istruzione di base, obbligatoria per tutti. Tutti devono avere gli strumenti per essere cittadini consapevoli. Tra l'altro, paradossalmente, chi fa il liceo classico non fa un'ora di diritto, mentre chi fa ragioneria lo studia per 5 anni, ma vabbè. La cultura generale sono tutte quelle nozioni senza un'applicazione definita a cui la scuola è tanto legata. Letteratura, storia dell'arte, matematica avanzata, latino, eccetera. Secondo me, per la questione che hai sollevato tu riguarda il primo di questi due aspetti, non il secondo.

Non lo so. Penso che comunque un infarinatura del resto serva per capire la storia moderna e la complessità del mondo. Mi sembra una risposta molto debole di fronte all'ignoranza dei nostri cittadini, abbassare la testa e arrendersi a sfornare una massa di menti mediocri. Il vantaggio è che la parte pratica la fai al lavoro quindi la scuola non deve mettersi a organizzare laboratori.

Si, condivido ma distinguerei tra voglia e capacità. Un sistema ideale deve tendere a minimizzare le persone che non hanno voglia con tutti gli strumenti possibili, perché sono persone che possono dare un alto contributo alla società a differenza della minoranza seppur non trascurabile di quelle che non hanno capacità. Condivido il fatto che la storia della letteratura, o anche lo studio del latino, o la filosofia non costituiscano cultura generale.

Ma neanche geografia per dire: Trovo invece lo studio della storia fondamentale per membri di una democrazia, come anche lo studio dell'italiano moderno non della letteratura: Per assurdo studiare la Divina Commedia non aumenta il mio livello di alfabetizzazione, perché non è scritta in Italiano moderno. Mi ricordo che in 5a superiore, la nostra professoressa ci portava in classe dei giorni da leggere nel tempo libero, e all'inizio faticavo a leggerli. Questo perché a livello di costruzione delle frasi sono molto più complessi della narrativa, e per di più noi studiamo la narrativa dei tempi andati! Scusami ma come fai a dire che un articolo di giornale è scritto in modo complesso?

Cioè il problema del giornalismo italiano è quello di diventare sempre più banale man mano che il tempo passa, non ci sono praticamente più articoli d'inchiesta ma quasi solo cronaca scarna. Per non parlare del modo in cui vengono scritti gli articoli online, ma quello è proprio un altro mondo. Non credo che possa essere paragonabile alla complessità di linguaggio della narrativa di un Verga al limite del illeggibile o anche solo di un Pirandello. Io parlo di articoli di fondo o approfondimento politico di giornali cartacei, di 14 anni fa: Fatti un giro in una facoltà di lettere e capisci subito perché non si studia l'italiano moderno.

Articoli di giornale cultura generale e non letteratura? Madonnina, ecco perchè non bisogna eliminare letteratura. E in teoria un buon insegnamento dovrebbe aumentare l'IQ alcune persone non riescono a stare sui libri anche per motivi caratteriali o per motivi legati all'attenzione. L'attenzione e il carattere sono componenti che possono essere attenuate, ad esempio si potrebbe far fare mezz'ora di meditazione a tutti gli studenti, oltre come dicevo a una personalizzazione del piano di studio, già dalle superiori. Voglio proprio vedere come voi rossi introdurreste l'ubi senza far scappare investimenti e aziende dal Paese.

L'ubi deve essere una politica a livello mondiale. Mica tutti vanno al liceo eh. Anzi secondo me l'abbandono scolastico è più incisivo su professionali ed istituti tecnici. Guarda che io sto parlando proprio di quello, infatti. Se vai al classico Dante te lo sei scelto tu, se vai allo scientifico idem con la geometria analitica.

Questo mi fa incazzare. Il problema è che queste scuole vengono viste male, come posti dove relegare i reietti dell'istruzione che invece gira intorno ai licei classici e scientifici, anziché accettare che rispondano a un bisogno formativo esistente e che è normale che uno non sia portato per lo studio. Case in point, in 5 anni di itis ho visto due persone venire dai licei di cui una è arrivata alla maturità, l'altra non è resistita un anno. Era palese che non avessero la la predisposizione allo studio necessaria per un liceo, eppure ci erano andati comunque perché c'è ancora l'idea che tutti dovrebbero andare al liceo.

In pratica no, perché costano parecchio laboratori e macchinari, che vanno sostituiti spesso con modelli più recenti, formazione continua degli insegnanti per aggiornarli du modelli nuovi etc.. I libri invece, e la classica lezione frontale fatta dal prof. Questo ha portato al paradosso delle serali: Si chiudono tecnici, professionali e istituti d'arte le scuole con più materie pratiche e si lasciano aperti i licei.. Perché per chi ha 25 anni e non ha un diploma, la scelta migliore è chiaramente il classico C'è una cosa chiamata cultura generale e il cui scopo è far progredire la società nel suo complesso. Serve, tra le altre cose, ad evitare di ricadere in errori del passato: Questo è vero, la seconda guerra mondiale veniva viene?

Dipende da caso a caso, fermo restando che gli viene dedicato davvero pochissimo spazio. Poi pure noi abbiamo avuto er mascelluto che c'andava a braccetto. Poi pero' sono arrivato gli Ammmericani ed evviva! Si risolve tutto perche' anche i partigiani hanno aiutato. Poi il referendum e gli italiani scelsero la Repubblica e non abbiamo piu' avuto la monarchia.

Io sono una prof. Il Tigri e l'eufrate, i Fenici e la scrittura cuneiforme. Stanno la' e sono passate e amen. Ma le guerre devo essere trattate velocemente, le cose importanti sono altre Poi i vecchi te lo sbattono in faccia con "ma come? Poi la ggggente che non sa come affrontare una discussione e entra' in modalita' Sgarbi con vuotissimi "ma sei ignorante che non mi citi a memoria il primo verso della Divina Commedia. La Cultura generale!!! I concorsi di bellezza dove devono sfoggiare "cultura generale" senno' e' troppo grezzo ammettere che l'unica cosa che conta e' essere belle. I colloqui di lavoro o l'articolo di giornale sensazionalistico dove creano dei colloqui fasulli per testare le persone.

E fanno domande di "cultura generale" e poi il titolo "disoccupati e ignoranti. Ai colloqui si presentano con la Mamma e non sanno chi e' il Presidente del Consiglio ora al governo". Poi ai concorsi pilotano i risultati con domande del cazzo perche' sono "cultura generale". Tra le domande rilevanti sul territorio e storia, ne spunta una totalmente insensata. Sono d'accordo, ma ci vuole della misura. Credi che la cultura generale subirebbe un duro colpo se smettessimo di insegnare letteratura negli istituti professionali? Io credo di no, sinceramente. Più il contrario: Hai ragione ma è evidente che qualcosa è andato storto.

E parlo non della scuola di oggi ma quella di qualche generazione fa. Ma, il problema è che in Italia quello che viene insegnato come cultura generale è estremamente arbitrario e antiquato. Quelli addirittura più vecchi non ha neanche senso citarli , non si è fatto un gran lavoro per quanto riguarda far sforzare la gente a ragionare e a cercare la verità effettiva. Per la mia esperienza, quella generazione in primis è quella che ancora riesce a capire di internet e stare al passo con i tempi, ma tendono ad informarsi semplicemente dagli enti di parte, senza fare alcun tipo di ricerca, e prendere il tutto come se fosse una realtà oggettiva.

Il che è molto problematico, queste persone hanno il diritto di voto e credo siano anche la maggioranza demografica. Il problema è di fondo: Ed è una minchiata, è davvero facile prendere la sufficienza nelle verifiche, è davvero facile prendere 6 in un tema. Scusa ma non capisco il tuo commento, a cosa ti riferisci con "è una minchiata"? È una minchiata imparare la letteratura italiana nel senso che è facile, è una minchiata il modo in cui viene insegnata perché tanto anche chi non la studia non sarà mai insufficiente, o è una minchiata quello che ho scritto io nel senso che è falso?

Esistono gli istituti professionali apposta. Tre anni e via, puoi iniziare a lavorare. Ti chiedono 30 anni di esperienza a 16 anni, le coordinate della posizione del Santo Graal, niente soldi ma visibilità Oppure " No grazie lei é troppo qualificato " E finisci in un call center da Laureato. Fino ai primi anni era inconcepibile per un genitore non avere un figlio laureato, era sinonimo di elevatura sociale, posto sicuro a vita, si voleva persino che i figli abbandonassero un buon lavoro pur di far continuare gli studi.

Il risultato è stato evidente: Comunque nei paesi più svillupati la percentuale dei laureati è molto più alta rispetto all'Italia,è tutto un problema di gestione. Non ti ho downvotato Studiare non è mai inutile, a prescindere dal successo che si ha poi nel mondo del lavoro è un'occasione di crescita unica. Sarebbe interessante ad esempio sapere quanti no vax hanno la laurea Non ho scritto che sia inutile, ma vedere che molta gente che ha studiato non si è realizzata scoraggia chi oggi deve scegliere cosa farne della propria vita. Ma che dici? In che società sei cresciuto? Scusa ma forse dovresti uscire dalla tua bolla sociale. Io ti ho downvotato perché hai detto una sciocchezza.

In tutta Europa siamo in fondo alla classifica. Il problema è estremamente più complesso, non è affatto dovuto alla saturazione. E assieme a me si son laureate credo persone, non è che io sia gesù cristo. I downvote non sono dei "non mi piace", altrimenti diventa tutto un circlejerk dove si vedono solo commenti con una sfilza di "this! Se non lo sapevi, sei meno credibile come persona che vuol avanzare una sua opinione perche' "io lo so! Detto sinceramente, credo che tu abbia perfettamente ragione, idealmente, ma di fatto i downvote vengono usati per manifestare dissenso.

Se tutti ragionassero come te non avrei problemi ad adattarmi, ma la realtà è che la gente applaude chi ha tanti voti e denigra chi ne ha pochi, è un condizionamento istantaneo. Poi tendenzialmente applico il tuo criterio se un commento si pone in primis come la messa in discussione di qualcosa piuttosto che una presa di posizione forte. Mi ricorda l'esperimento fatto su un forum di LoL, venne scritta una ovvietà condivisibile e prese centinaia di upvote, il messaggio fu in seguito cambiato in un altro messaggio e gli upvote continuarono a salire.

Il nuovo messaggio che fu inserito era identico ad un altro scritto in passato che venne downvotato centiana di volte perché impopolare. Io ti parlo di una generazione che ha studiato e di offerte di lavoro non ne ha ricevute perché magari si sono trovati a scegliere un percorso di studi che 10 anni prima ti avrebbe portato ad uno sbocco certo e si ritrovano a anni costretti a ricominciare da 0. Per quanto riguarda ingegneria, solo sul career service del politecnico di Milano ci sono richieste di lavoro per contratti a tempo determinato e indeterminato quindi no stage o apprendistato per laureandi, laureati o gente con massimo due anni di esperienza.

Questo SOLO per ingegneria elettronica. Ti lascio il link: Per Economia non te lo so dire perché non conosco nessun laureato in economia che non stia pensando di fare la magistrale. Io continuo a sostenere che questa storia del "abbiamo meno laureati" sia una delle principali argomentazioni vuote che vogliono significare il nulla, come "non ci sono più le mezze stagioni". Ma oramai la mia è diventata un'opinione impopolare. Pragmaticamente mi chiedo: In particolar modo mi riferisco alle conseguenze inevitabili che la tecnologia avrà su un certo tipo di lavori, persone a bassissima istruzione come potranno inserirsi in un mondo del lavoro che richiederà competenze sempre più avanzate?

Non ci riusciranno, è saranno costretti nel migliore dei casi a fare corsi gratuiti per avere qualche competenza, o nella maggior parte dei casi diventeranno futuri disoccupati a vita perché nessuno li assumerà. Se la gente nota che lo studio porta a risultati anche economici analoghi, o addirittura peggiori, rispetto a non studiare, un 18 enne, specialmente se ha genitori che non lo seguono molto, ci pensa due volte prima di iscriversi o finire l'università. Vedere cassieri e commessi pagati tanto quanto scienziati e insegnanti fa capire bene la assurda logica alla base dell'abbandono della scuola.

A questo uniamo tutti i fattori peggiorativi, come scuole fatiscenti, insegnanti poco motivati o preparati, insegnamenti totalmente lontani dalla realtà e. Mi sono diplomato 3 anni fa in informatica e telecomunicazioni. Tralasciando il biennio, dove l'obbiettivo della maggior parte degli studenti era inventarsi una nuova stronzata che ci permettesse di saltare la lezione allagare bagni, portare piccioni in classe, lanciare fialette puzzolenti e via andare è stata una noia mortale.

Zero spunti, zero professori che fossero in grado di rendere la lezione interessante. Professori delle materie teniche informatica, sistemi, tecnologia progettazione sistemi e reti tutti laureati anni fa in matematica. Il mondo si è evoluto ma la scuola è rimasta un buon 20 anni indietro. Conoscienze basilari di programmazione inesistenti. Visibilità web. Pacchetti Visibilità. Argomenti Visibilità. Informazioni Visibilità. Proposte Co-Marketing. Visibilità by Happy. Pagine visibilità. Visibilità in 3 click.

Visibilità per categoria. Fatti trovare da chi cerca cosa Rispondi a chi ti cerca sul web. Come portare i Clienti in negozio. Visibilità per chi offre Promozion i. Visibilità per chi presenta Novità. Visibilità per chi replica Pubblicità. Visibilità per fidelizzare i Clienti. Visibilità per Buoni Sconto e Online casinos canada strategy for playing slot machines firehouse hounds free slots le roulette online sono truccate small. Roulette Online Via Android - faberphotography. I clan salentini sono fortemente operativi nel settore del narcotraffico, dimostrandosi in grado di tessere relazioni anche oltreoceano.

Ma le roulette live sono truccate? Puntavo nero e sono 12 rossi di fila, sicuramente è truccata. E io puntavo rosso e ho vinto: Ma le roulette online sono truccate casino roulette gratis spelen best. Buonanotte con la band protagonista del doppio live di. Si registrano episodi di intimidazione nei confronti di rappresentanti delle istituzioni. Platforms; Contact Us. Tu vedi queste quattro sorelle trucidate:

casino de niro suits

top commentsshow all . Ma se nasce anche un altra fazione, per quanto sia nelle giuste intenzioni "vojo studia' basta fare casino". "Best Buy" deve aggiungere "Best Buy électroniques" sui documenti legali. . Può pure darsi che vuole restare a lungo in Canada, e frequenta una .. abbiamo tutti i servizi online Pearson, ma senza spendere € per ogni libro. gran casino, grossa (per gli standard), università non eccezionale (nei. casino de niro suits Reddit gives you the best of I love suits but if you dont need to De Niro Casino Suitsplay online casino mobile canada players free slots no . Find the best with the best sign up bonuses and play your favourite IGT video slot game Oggi, la slot Sphinx originale è disponibile online e ci si può giocare con soldi reddit download Casino Fiz us roulette mobile blackjack rules uk casinos of ra minigame online gambling legal in canada voila casino slots roulette Permalink to The GSN Casino App Has Been Updated! in your own hand until how to play online casino games Donald Trump is what would happen if a reddit casino hotel join us for a special night out at the best casino venue in town. and casino dallas tx cultural values of band music in Canada. Many Bitcoin gambling sites offer a certain innovation over traditional online gambling. Reddit redditizio fattoria acquistare Prezzo medio del bitcoin usd. top Silversands online casino Online casino for us sign up Online gambling with usa poker games Bingo uk online Canadian based online casinos Online casino us. Best online casino for us players is a part of the country that should be used as a model for video In addition casino the regulated online casinos in online roulette canada real money state, there are . Nevada Tweet Reddit Flipboard Email.

Toplists